Food

Non si butta via niente: 4 ricette antispreco

ricette antispreco - EFW
scritto da Riccardo Perazza

4 ricette per riutilizzare il cibo avanzato

Uno dei maggiori problemi della catena alimentare è lo spreco di enormi quantità di materia prima che vengono sprecate quotidianamente in ogni fase della catena alimentare. Si parla di food losses (perdita alimentare), riferendosi al cibo buttato a monte durante la coltivazione, la raccolta e il trattamento; food waste (spreco alimentare) è il cibo che viene buttato via a livello industriale, quindi cibo prodotto in quantità eccessive e invenduto; e per finire, noi consumatori che con i nostri sprechi domestici buttiamo nella spazzatura miliardi di tonnellate di cibo.
Secondo uno studio della FAO, su 3,9 miliardi di tonnellate di alimenti prodotti, tra cibi scaduti e cibi cotti non consumati, 1,3 miliardi finiscono nella spazzatura.

Non sprechiamo il nostro cibo, riutilizziamolo

In tempi in cui il riciclo è diventato fondamentale per donare nuovamente un equilibrio al pianeta in favore di sostenibilità e riciclaggio, è necessario trovare un uso a tutti i cibi che compriamo, per non trovarci con verdura molliccia, yogurt scaduti e pane rinsecchito che siamo costretti a buttare. Se con il pane vecchio possiamo preparare ottimi crostini per le zuppe e tenendo sotto controllo il frigo possiamo salvare yogurt e latte, abbiamo pensato di proporvi 4 ricette facili e alla portata di tutti per riciclare alcuni dei cibi che più comunemente avanziamo e poi buttiamo.

1. Riutilizzare la carne bollita: polpette

20121016-226540-bar-bites-pork-schnitzel-meatballs-thumb-625xauto-279674

Quando si cucina un bel pentolone di brodo di carne, ci ritroviamo con quei bei pezzi di carne bollita che dopo un pasto, nessuno vuole più sapere di mangiare. Cosa farne? Prendete il vostro frullatore, metteteci dentro la carne avanzata, 2 uova, pan grattato, prezzemolo, e il gioco è fatto! Formate delle polpette più o meno grandi in base al vostro gusto, passatele nel pan grattato e friggete!

2. Riutilizzare la gli avanzi di pasta: la pasta al forno

Artichoke Pasta Bake open

Che in famiglia voi siate in tanti o in pochi vi sarà sicuramente capitato di cucinare della pasta in più e accumulare contenitori su contenitori di pasta in frigo, spesso anche di diversi formati. Ma si sa, la pasta riscaldata è la cosa più brutta che ci sia. Quello che vi consigliamo noi, è di prendere tutta la pasta in eccesso, piazzarla in una pirofila rettangolare da forno e sbizzarrirvi con gli ingredienti: pomodorini secchi, olive taggiasche, würstel, tonno, oppure una versione vegan con cavolfiore, melanzane e zucchine grigliate… l’importante è abbondare con la mozzarella. Passate al forno per 10 minuti a 180° comunque finche la mozzarella non si sarà sciolta e gratinata per bene in superficie.

3. Riutilizzare le patate al forno: torta salata patate e speck

Torta-salata-patate-e-speck

Avete delle patate al forno avanzata dalla cena della sera prima? Nessun problema, potete riutilizzarle in una gustosissima torta salata. Dopo aver fatto una besciamella bella densa con farina, burro e latte tiepido, aggiungete le patate (se sono molto grandi tagliatele a pezzetti) e lo speck tagliato a listarelle o cubetti. Stendete la pasta sfoglia in una teglia e versateci sopra il composto, e una spolverata di grana se vi piace. Infornate per una ventina di minuti a 180°.

4. Riutilizzare il risotto avanzato: arancini

20141020-arancini-daniel-gritzer-16

Avete preparato risotto allo zafferano in quantità industriali e non sapete proprio come smaltirlo. Ecco l’idea: riscaldate il risotto, aggiungendo del latte o burro per farlo rinvenire, dopodiché lasciatelo raffreddare per qualche minuto, finché non riuscirete a maneggiarlo per formare delle palline (tipo arancini), posizionate all’interno un quadratino di gorgonzola, passate in uovo e pan grattato e friggete in abbondante olio di semi.

Commenti

Informazioni sull'autore

Riccardo Perazza