Vino: Recensioni e Consigli

5 curiosità sulla grappa

grappa
scritto da Annalisa

La grappa e qualche curiosa notizia!

Cosa c’è di meglio di una buona grappa a fine giornata? Magari sorseggiata davanti ad un caminetto acceso per scaldarsi in una fredda serata d’inverno o per concludere una cena importante. Per i palati più forti, e raffinati, non è difficile apprezzare il particolare sapore spiccato della Grappa,il più famoso distillato di vinacce che corrobora corpo e mente con la sua alta gradazione, oscillante in media tra il 40 e il 60%.
Vi sveliamo in questo articolo sette curiosità e peculiarità di questo distillato prezioso che forse ancora non sapete!

1. E’ grappa solo in Italia e a San Marino

Un regolamento europeo risalente al 1989 sancisce che il nome grappa può essere usato solamente per i distillati di vinaccia prodotti in Italia e nel piccolo stato di San Marino. Al di fuori dei confini Nazionali viene quindi chiamato con altri nomi, ad esempio in Francia Marc e in Spagna Aguardiente de Orujo.

2. Grappa da grappolus o da graspa?

C’è una viva diatriba sull’etimologia del termine Grappa, c’è infatti chi sostiene che derivi dal latino grappolus che significa grappolo d’uva, termine probabilmente usato nel periodo tardo latino-pre medievale. L’altra tesi sostiene che derivi invece dal termine “graspa” usato nel dialetto veneto, anzi trevigiano per essere precisi, zona dove la produzione di grappa è ha livelli altissimi in quantità e qualità.

3. Grappa e Acquavite: sono diverse!

Si usa spesso indistintamente il termine grappa e acquavite, molti esperti però ci tengono a sottolineare che con il termine grappa si indica un distillato italiano al 100% di vinacce mentre con acquavite è un termine più generico per indicare la produzione fatta per via di distillazione ma va specificata la materia prima di partenza: ad esmepio il brandy è un acquavite di vino, la vodka lo è di patate e così via.

4. Grappa al femminile

La grappa nell’immaginario collettivo è un distillato prevalentemente maschile, forse per il suo aroma molto spiccato; ma negli ultimi anni anche le donne hanno iniziato a dimostrare un vero apprezzamento. Nel 2001 è nata in Italia una fondazione tutta al femminile: le Donne della Grappa che tra grappaiole, esperte di distillazione, appassionate è arrivata a contare ben 300 iscritte in tutta italia

5. 4o milioni di bottiglie!

Sapete quanta grappa viene prodotta annualmente in Italia? Proprio 40 milioni di bottiglie da o,7 litri ciascuna. Il dato è reso noto ogni anno dagli enti statali deputati al controllo della produzione e vendita di bevande alcoliche e attesta un volume di produzione e consumo di grappa decisamente elevato!

Informazioni sull'autore

Annalisa