Eventi Enogastronomici Food

L’ aceto balsamico di Modena IGP

Tre bottiglie di Aceto balsamico Modena IGP - Enjoy Food & Wine
scritto da EFW Staff

L’ aceto balsamico di Modena IGP, caratteristiche e storia

L’Aceto Balsamico di Modena è un condimento che ha ottenuto il marchio di Indicazione geografica protetta (IGP) il 3 luglio 2009.

L’ aceto balsamico di Modena IGP – Disciplinare di Produzione

Secondo il Disciplinare di Produzione la produzione dell’ aceto Balsamico di Modena deve essere effettuata nel territorio amministrativo delle province di Modena e Reggio Emilia e l’indicazione geografica protetta “Aceto Balsamico di Modena” viene attribuita a un prodotto  che risponde alle seguenti caratteristiche:

– limpidezza: limpido e brillante;
– colore: bruno intenso;
– odore: caratteristico, persistente, intenso e delicato, gradevolmente acetico, con eventuali note legnose;
– sapore: agrodolce, equilibrato, gradevole, caratteristico;
– densità a 20°C: non inferiore a 1,06 per il prodotto affinato;
– titolo alcolometrico effettivo: non superiore a 1,5% in volume;
– estratto secco netto minimo: 30 gr per litro;
– acidità totale minima: 6 per cento;
– anidride solforosa totale: massimo 100 mg/l;
– ceneri: minimo 2,5 per mille;
– zuccheri riduttori: minimo 110 g/l.

Per quanto riguarda l’ elaborazione, l’ aceto balsamico di Modena è “il prodotto ottenuto, con particolare e tradizionale tecnologia, dai mosti d’uva, ottenuti da uve provenienti dai seguenti vitigni: Lambruschi,Sangiovese, Trebbiani, Albana, Ancellotta, Fortana, Montuni, parzialmente fermentati e/o cotti e/o concentrati, con l’aggiunta di una aliquota di aceto vecchio di almeno 10 anni, in modo da conferire al prodotto i caratteri organolettici tipici, e con l’aggiunta di aceto ottenuto per acetificazione di solo vino nella misura di almeno il 10%”.

L’ aceto balsamico di Modena IGP: piatti

L’ Aceto Balsamico di Modena IGP costituisce un ottimo condimento per arricchire e rendere raffinati numerosi piatti, dall’antipasto al dessert, in quanto è estremamente versatile e creativo.

Risotto all'aceto balsamico e parmigiano - Enjoy Food Wine

Primi piatti: risotto all’aceto balsamico, ravioli agli asparagi e aceto balsamico.

Secondi piatti: frittata all’aceto balsamico, fegato di vitello all’uva e aceto balsamico, carpaccio di salmone al balsamico.

Dessert: fragole al balsamico, gelato alla crema con aceto balsamico.

L’ Aceto Balsamico di Modena IGP sarà presentato in tutta Italia con una tournèe che durerà l’intero mese di dicembre e che andrà a toccare eventi e luoghi significativi sia per il cibo che per il made in Italy come cinema, motori e sport.

Durante queste giornate il vero protagonista sarà l’Aceto Balsamico di Modena IGP, grazie a degustazioni, aperitivi e pranzi.

Fonti immagini:

www.acetaiamasina.it
www.blueskitchen.it

Informazioni sull'autore

EFW Staff