Guide sul vino

Bagnoli Friularo, vino veneto DOCG

Bottiglia Bagnoli Friularo, pasta e calice | Enjoy Food & Wine
scritto da Silvia Doria

In Veneto alla scoperta del vino Bagnoli Friularo

Bagnoli Friularo o Friularo di Bagnoli è un vino DOCG che rappresenta l’eccellenza enologica del territorio. Viene prodotto nei Comuni di Agna, Arre, Bagnoli di Sopra, Battaglia Terme, Bovolenta, Candiana, Due Carrare, Cartura, Conselve, Monselice, Pernumia, San Pietro Viminario, Terrassa e Tribano in provincia di Padova. Il vitigno utilizzato è Raboso Piave (minimo 90%), a cui si accompagnano altri vitigni a bacca rossa, idonei alla coltivazione nella provincia di Padova, per un 10% massimo.
E’ necessario un invecchiamento di almeno 12 mesi a partire dal 1° novembre dell’anno di produzione delle uve.
Si presenta con colore rosso rubino tendente al granato con l’invecchiamento, odore vinoso e intenso, sapore intenso tendente all’acidulo, asciutto e vellutato.

Bagnoli Friularo: cenni storici

Botti Bagnoli Friularo

Secondo alcuni il termine Friularo (dialettale Frigoearo) deriva dalla radice latina frigus, freddo, a cui si aggiunge la desinenza –aro, colui che fa. Il nome deriverebbe dall’abitudine di procedere alla vendemmia tardiva di quest’uva. Il documento più antico che presenta dei cenni al Friularo di Bagnoli è un manoscritto del 1774 che riporta l’elenco dei vitigni in coltivazione nella zona e il relativo prezzo di mercato.

Bagnoli Friularo DOCG

Vino dal colore rosso rubino, fresco e tannico, con piacevoli sentori di marasca e di viola. Viene ottenuto attraverso la vinificazione in rosso e macerazione sulle bucce e richiede un periodo di almeno 12 mesi di invecchiamento. Si accompagna bene ai piatti tipici della tradizione come i bigoi alla lepre, l’oca, il pollo in umido e l’anguilla ai ferri.

Bagnoli Friularo Riserva DOCG

La produzione di questo vino dalla struttura complessa e dal grado alcolico elevato richiede l’affinamento in legno per almeno 24 mesi. Presenta un colore rubino intenso che tende al granato con l’invecchiamento e profumo di marasca e spezie. Si adatta bene se abbinato a carni grasse quali cotechino e zampone.

Bagnoli Friularo Vendemmia Tardiva DOCG

Bottiglie vino | Enjoy Food & Wine

 

La vendemmia di quest’uva avviene dopo l’Estate di San Martino (11 novembre), cosicché nel grappolo si concentrano le componenti polifenoliche e aromatiche del vino che risulta più intenso, alcolico e strutturato. E’ un vino robusto, con profumi di mora, marasca e spezie, ottimo per accompagnare brasati, bolliti o formaggi erborinati di latte vaccino.

Bagnoli Friularo Passito DOCG

Un vino denso e avvolgente che nasce dall’appassimento delle uve in fruttaio e dal lungo affinamento in legno. Squisito con il cioccolato fondente o la biscotteria secca.

 

Fonti immagini:

vini.tipici.info
www.ilmangiaweb.it

Informazioni sull'autore

Silvia Doria