Birrifici artigianali

Cos’è il progetto Birra Vale la Pena?

birra-vale-la-pena-Giannini
scritto da EFW Staff

Il progetto Birra Vale la Pena

Semi di Libertà Onlus nasce nel gennaio 2013 da un’esperienza professionale dei quattro soci fondatori nel carcere romano di Regina Coeli, e da marzo 2014 gestisce un progetto cofinanziato dal Ministero dell’Università e Ricerca e dal Ministero della Giustizia che prevede la realizzazione di un Birrificio Artigianale nel quale i detenuti, provenienti dal Carcere di Rebibbia, vengono formati alla professione di Tecnico Birraio e avviati all’inclusione professionale nella filiera della birra.

Il progetto birra Vale la Pena

Il progetto Birra Vale la Pena è stato inaugurato il 15 Settembre 2014 e prevede la collaborazione di alcuni detenuti del carcere romano di Rebibbia alla produzione di una birra con carattere formativo e inclusivo, con il fine di contrastarne le recidive, che sono risultate essere al 70% tra chi sconta la pena solo in carcere e al 2% tra chi viene inserito in un circuito produttivo come questo.

Attratti dall’alto valore sociale dell’iniziativa, partecipano come formatori alcuni tra i più grandi Birrai italiani, da Agostino Arioli (Birrificio Italiano) a Valter Loverier (Loverbeer), Teo Musso (Baladin), e Leonardo di Vincenzo (Birra del Borgo).
In un collettivo di talenti molti grandi birrai si alternano anche nell’impianto. Tra questi Marco Meneghin (Birra Stavio), Orazio Laudi (Birra Turan), Davide Frosali (Eataly Roma), Paolo Mazzola (BCR) e molti altri.

Tale scelta moltiplica l’idea di «inclusione» ed eleva la qualità formativa, garantendo un’altissima qualità del prodotto finale.

birre-vale-la-pena

Cosa offre il progetto Vale la Pena?

L’impianto è situato nei locali dell’ITA Sereni di Roma, i cui studenti partecipano con i detenuti alle attività formative.
Vengono inoltre offerte ai ragazzi lezioni di legalità, di consumo alcolico consapevole e laboratori di inclusione coordinati dal Dott. Domenico Monacelli, durante i quali i detenuti raccontano in modo critico il proprio vissuto, costruendo in tal modo un esempio di giustizia in un percorso pedagogico unico in Italia.

Lo scopo è quello di realizzare una filiera della birra, della qualità e della legalità utilizzando esclusivamente materie prime del territorio, dalla semina al bicchiere.

Per saperne di più :
– chiamate il numero 320 1527708
– scrivete a [email protected] oppure [email protected]
– www.valelapena.it

Informazioni sull'autore

EFW Staff