Birre Artigianali: Recensioni e Guide Guida alle birre artigianali

Le birre olandesi, solo per intenditori

Heineken | Enjoy Food & Wine
scritto da EFW Staff

Non solo Belgio…

Quando parliamo di Birra con la B maiuscola i primi riferimenti geografici che ci vengono in mente sono la Germania e il Belgio. Un po’ oppressa dal gran nome dei sui vicini di casa, l’Olanda viene spesso dimenticata. In realtà la produzione della birra artigianale in Olanda è molto fiorente, sia grazie all’ingresso sul mercato di grandi gruppi internazionali sia grazie alla più “ristretta” tradizione brassicola artigianale.
Ricordiamo tra le tante Bavaria, Breda Royal Beer, Grolsch, Heineken e La Trappe.

Birre olandesi: Bavaria

Bottiglie Bavaria | Enjoy Food & Wine

Iscriviti per essere aggiornato sul Mondo Birra!

Bavaria è una birreria olandese gestita dalla famiglia Swinkels, che la possiede dal 1764. Lo stabilimento di produzione è situato a Lieshout, nel sud dei Paesi Bassi.
Ad oggi, oltre il 70% della birra prodotta viene esportata in tutto il mondo.
Alla base della qualità della birra Bavaria vi è una attenta selezione delle materie prime; luppolo, malto e lievito vengono acquistati, lavorati o addirittura prodotti dall’azienda, mentre l’acqua proviene da una sorgente di acqua minerale di Lieshout.

In Italia vengono distribuite le seguenti tipologie:
Bavaria Classica, birra lager con grado alcolico pari al 4,8;
Bavaria Premium, birra pilsener di colore chiaro (gradazione alcolica 5%) adatta come aperitivo o per accompagnare primi piatti mediamente strutturati;
Original, birra ad alta gradazione (7,9%) di colore dorato;
Red, birra speciale ad alta gradazione (7,9%) di colore rosso brillante;
Gold, birra speciale a medio/alta gradazione (6,5%) di colore dorato;
• Bavaria 0,0%, pilsener analcolica di colore chiaro.

Birre olandesi: Heineken

La birra olandese più nota a livello internazionale è probabilmente la Heineken, fondata nel 1863 da Gerard Adriaan Heineken ad Amsterdam.
Al gruppo Heineken appartengono più di 130 stabilimenti in più di 65 paesi.

Birre olandesi: Breda Royal Beer

La Breda Royal Beer fu inizialmente prodotta nei Paesi Bassi dal birrificio Oranjeboom nella città di Breda, ma con la chiusura del gruppo proprietario del marchio nel 2004, la produzione fu spostata a Brema e a Lovanio. Nel 2008 la United Dutch Breweries a capo della produzione decise di chiudere il marchio, che fu acquisito dal piccolo birrificio di Guernsey Randalls Brewery, che rimane tuttora l’unico posto al mondo dove la birra viene prodotta.

Birre olandesi: Grolsch

L’azienda olandese Grolsch fu fondata nel 1615 a Groenlo, ma la nuova fabbrica ha sede a Boekelo, vicino ad Enschede.
Nel 2008, l’azienda è stata comprata da SABMiller.

Birre olandesi: La Trappe

Negozio di La Trappe | Enjoy Food & Wine

La Trappe è una delle due birre trappiste non di origine belga e viene prodotta nell’abbazia Onze-Lieve-Vrouw Van Koningshoeven a Berkel-Enschot. L’acqua usata per la produzione della birra è estratta da cinque pozzi profondi 200 metri per rispettare le tradizioni delle abbazie, mentre il grano restante dopo che il mosto viene filtrato è usato per alimentare la mandria di mucche dell’abbazia.

La birra La Trappe è prodotta in varie versioni:
La Trappe Blond (alcool 6,5%)
La Trappe Dubbel (alcool 7%)
La Trappe Tripel (alcool 8%)
La Trappe Quadrupel (alcool 10%)
La Trappe Witte Trappist (alcool 5,5%)
La Trappe Bockbier (alcool 7%), di produzione stagionale
La Trappe Isid’or (alcool 7,5%)
La Trappe PUUR (alcool 4,7%)

Informazioni sull'autore

EFW Staff