Food

La dieta mediterranea fa bene anche alla mente

dieta mediterranea
scritto da Annalisa

La dieta mediterranea dà una mano al cervello!

Gli italiani lo pensano da sempre ma ora lo dicono con convinzione anche molti studi di nutrizione nazionali e stranieri: la dieta mediterranea ha effetti positivi e benefici su chi la consuma. Da studi recenti sembrerebbe benefica non solo per attenuare la depressione e contrastare lo stress degenerativo; la novità è che faccia bene anche per le capacità cognitive e la memoria…un grande aiuto per il nostro cervello!

La dieta mediterranea è da sempre conosciuta per i suoi ingredienti freschi e di qualità, una dieta che tralascia cibi industriali, sintetizzati e iperproteici per concentrarsi invece su un largo consumo di frutta, verdura, cereali, pesce, legumi, carni bianche e grassi vegetali nobili.

Cosa si mangia nella dieta mediterranea?

Questo modello nutrizionale, oggi patrimonio dell’umanità sancito dall’UNESCO, contraddistingue i popoli affacciati sul Mediterraneo (Italia, Spagna, Grecia e Marocco) e predilige, a differenza del consumo alimentare diffuso negli Usa, una cucina semplice che punta alla varietà e alla freschezza degli ingredienti (al bando i cibi industriali e i grassi idrogenati) con predominanza di cereali, ortaggi e proteine magre, tutti elementi, questi, indispensabile per il benessere fisico.

La piramide della dieta mediterranea

Pizza dieta mediterranea

Nella piramide alimentare lo spazio più ampio spetta a pasta, pizza, pane e riso, sono infatti i carboidrati ad essere consumati in prevalenza in questo regime alimentare; ai quali si aggiunge un consumo, consigliato quotidiano, di legumi come lenticchie, fagioli e ceci.
É previsto inoltre un consistente consumo quotidiano di frutta e verdura che apportano all’organismo i principi nutritivi e gli amminoacidi essenziali per l’organismo.
Risalendo la piramide ci sono poi i grassi: latticini e olio di oliva, prima di arrivare alle proteine: carni bianche e pesce, alimento sano e importante nella dieta che apporta grassi acidi essenziali Omega 3 e Omega 6.
All’ultimo posto carni rosse e dolci che è bene consumare con parsimonia.

I benefici della dieta Mediterranea

La Dieta mediterranea con i suoi grassi vegetali nobili, i pochi grassi saturi e molte fibre aiuta a combattere il sovrappeso, il diabete e l’ipertensione; è un valido aiuto anche per tenere sotto controllo il colesterolo. La predominanza di proteine vegetali, amidi e non zuccheri semplici, vitamine, sali minerali e antiossidanti contrastano l’invecchiamento, le malattie cardiache e soddisfano il fabbisogno dell’organismo.

La novità? Fa bene alla mente

Recenti studi hanno dimostrato come la dieta mediterranea sia un valido aiuto anche per la memoria e le proprietà cognitive. Lo studio è stato condotto dalla Canadese McMaster University che ha analizzato per 5 anni quasi 28.000 persone controllando le loro capacità mnemoniche e le funzioni cognitive tenendo conto della loro alimentazione quotidiana.

Chi ha condotto una dieta povera di grassi saturi e ricca di fibre e grassi acidi nobili ha meno probabilità di sviluppare demenza, e deterioramento delle capacità cognitive riscontrando un minor rallentamento della memoria e un minor peggioramento della capacità di attenzione.

Informazioni sull'autore

Annalisa