Food

Enjoy Food & Wine incontra…

horteria
scritto da Riccardo Perazza

Horteria: caffè, bottega, cucina

Horteria è una nuova realtà nata a luglio 2017 a Mirano (VE) dalla forte volontà e passione di Giorgia, la giovane proprietaria che è riuscita a far avverare il suo sogno, aprire un ristorante in cui la cucina sana e gli ingredienti naturali della terra fossero al primo posto.
Giorgia scrive:
“Horteria nasce da una mia grande passione, il cibo. Sono cresciuta tra l’orto, il giardino e gli animali di casa, non rendendomi conto di che fortuna fosse. Ho poi continuato a ricercare i gusti e sapori della natura anche nella routine”

Anima vintage e cuore bio

Parliamo di un locale con 60 coperti e un’aria incredibilmente vintage e un divano dove coccolarsi. Il mondo di Horteria segue le stagioni, i ritmi della natura, senza etichette e un pieno di creatività. Le protagoniste indiscutibili sono le materie prime, che vengono acquistate personalmente dai cuochi, Rocco e Nicola. Tutte le mattine, infatti, si recano al mercato locale per fare scorta di primizie e prodotti di stagione. In questo modo le scorte si basano sul fabbisogno giornaliero del ristorante, consumando quindi quotidianamente quello che comprano, evitando inutili sprechi.

piatti horteria

A tutte le ore, anche da asporto

Il locale offre una vasta serie di proposte da gustarsi nell’accogliente sala del ristorante in ogni momento della giornata. Colazione, brunch, pranzi e cene… da Horteria si ha solo l’imbarazzo della scelta. Qualsiasi cosa voi stiate sognando, la potrete comprare direttamente dalla bottega del ristorante. E tutto il menù è take away!

Alcuni dei prodotti in vendita:

  • Caffè biologico e fairtrade
  • Pane biologico da forno a legna
  • Succhi, bibite e tisane
  • Birra artigianale bio km0
  • Marmellate, mostarde e creme di frutta e verdura
  • Pasta biologica e senza glutine, riso e farine km0
  • Yogurt e formaggi

L’unica certificazione è la selezione

Tutti i prodotti della bottega e gli ingredienti a lunga conservazione per il ristorante arrivano da fornitori e una rete di produttori locali accuratamente selezionata dalla proprietà e dai cuochi che maneggeranno i prodotti trasformandoli in vere opere d’arte.
I ragazzi si raccontano:
“Conosciamo perfettamente la rete di produttori, li abbiamo inseriti tra i fornitori solo dopo aver controllato con cura la qualità e genuinità dei loro prodotti e solo dopo esserci assicurati che potessimo innamorarci di loro. La certificazione di cui ci importa davvero è la nostra selezione, l’unico criterio di cui ci fidiamo davvero”.

Lo Chef, Rocco Santon

29 anni, una formazione alberghiera e passione da vendere, Rocco Santon è l’anima creativa di Horteria.

image3
Dopo i suoi studi in Italia all’Istituto per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione “Massimo Alberini” di Treviso, Rocco comincia la sua formazione professionale in giro per il mondo. Di grande rilevanza e ispirazione è stato il lavoro in Francia al Restorant Laurent Le Berrigaud dall’omonimo chef. Rocco parla con grande entusiasmo dei momenti vissuti qui tanto che lo Chef Le Berrigaud, oggi membro dei Giovani Ristoratori d’Europa, è diventato il suo mentore e lo Chef Santon si ispira in toto alla sua scuola. Nel ristorante a Pont Scorff si occupava dei dolci ed è da li che è nata la sua passione per la pasticceria. Le sue creazioni, delle vere opere d’arte, spiccano per colore e leggerezza, risultato della volontà dello chef di cucinare in modo leggero, mai pesante. Così come tutti gli altri piatti che crea, sempre nel rispetto della tradizione ma con rivisitazioni personali.

2018-03-15-PHOTO-00000019

 

Dopo la Francia, si trasferisce a New York dove lavora nella cucina del Ristorante SD26 di Matteo Bergamini, per poi tornare in Italia ne 2015, anno in cui nasce un legame lavorativo che darà a Rocco un’ulteriore spinta alla sua passione. Si tratta dell’esperienza lavorativa presso il Ristorante Donna Lucia di Ponzano con lo Chef Cristian Mometti. Rocco ci racconta: “dallo Chef Mometti ho imparato varie tipologie di cottura, come per esempio la vasocottura, e siamo rimasti ancora oggi in contatto. Spesso ci sentiamo per discutere di menu e prodotti da provare”.

piatti santon

Rocco Santon, tradizione e innovazione

All’interno della cucina di Horteria, Rocco da libero sfogo alla sua creatività e passione, guardando sempre con attenzione al passato e al rispetto delle tradizioni. Ci racconta che il suo piatto preferito da preparare è la Pasta al Pomodoro, sembra infatti il piatto più semplice del mondo, e invece anche la semplicità richiede studio e attenzione. L’attenzione che lo Chef Santon ripone nella selezione degli ingredienti che anche per una pasta al pomodoro sono importantissimi. Tutti questi particolari si trasformano in creazioni accattivanti e impiattamenti moderni frutto di studi e della crescita personale dei cuochi. Rocco infatti non è solo, condivide l’avventura a Horteria con lo chef Nicola Cavallin, 36 anni, che vanta un curriculum stellato. Due chef altamente qualificati, che hanno in comune una passione, la cucina, e un desiderio, quello di aprire un ristorante in centro città assieme.

Sito: www.horteria.it
Facebook: Horteria

Informazioni sull'autore

Riccardo Perazza