Guida alle birre artigianali

Scopriamo le birre Indian Pale Ale

ipa
scritto da Annalisa

Indian Pale Ale: luppolo e malto caramellato

Conosciute con l’abbreviativo IPA, le Indian Pale Ale sono birre aromatiche e fresche che possono celare al gusto sfumature di frutta tropicale o fiori. Corpose e rinfrescanti sono tra le birre più apprezzate al mondo che stanno avendo, soprattutto negli ultimi anni, un grande successo.

La maggior quantità di luppolo conferisce a queste birre chiare una maggior aromaticità tendente a sentori erbacei o floreali-fruttati e risultano beverine e molto gradevoli.

Dall’Inghilterra all’India, la storia delle IPA

Le Indian Pale Ale sono nate nel lontano periodo colonialista inglese; i soldati e gli aristocratici della corona britannica d’istanza in India richiedevano a gran voce le Pale Ale inglesi, birre originarie della Gran Bretagna in cui si usavano lieviti ad alta fermentazione e una percentuale più alta di malto chiaro che conferiva un colore più tenue e paglierino rispetto alle altre birre, popolari nel XVIII secolo.

Le birre inglesi però, durante i lunghi viaggi in mare per raggiungere la colonia indiana, deperivano a causa dei lunghi tempi del viaggio, la salsedine, il caldo e l’umido delle stive delle navi; nacque quindi la necessità di dare maggior stabilità e capacità conservativa alle birre e il risultato furono loro: le Indian Pale Ale.

Cosa avevano di diverso? Per renderle più conservabili si aumentò la quantità di luppolo che grazie alle proprietà conservative, al maggior grado alcolico che procurava e alle proprietà medicali assicurava al liquido una buona conservazione nel tempo. Il tremine Indian Pale Ale si usò per la prima volta nel 1835.

Birra grano e barile - Enjoy food & Wine

E le IPA di oggi?

Dal 1800 e dal colonialismo di tempo ne è passato, ma che ne è stato delle luppolate Ipa? Negli anni a venire con questo termine si sono indicate le birre prodotte in Inghilterra ed esportate all’estero per il consumo da parte degli inglesi.

Oggi questo stile è riconosciuto e prodotto in tutto il mondo e ha generato anche delle varianti come le APA o American Pale Ale, con note ancor più luppolate ed un finale secco e la Imperial IPA che raggiungono un grado alcolico fino a 9-9,5°C.

Ma tutto questo luppolo aggiunto che peculiarità uniche conferisce alle Ipa?

Caratteristiche delle Indian Pale Ale

Le Ipa vantano un grado alcolico superiore rispetto alle birre comuni e note marcatamente luppolate che ne rendono unico l’aroma, caratterizzato da sentori erbacei e fruttati. Alle note luppolate si aggiungono le peculiarità tipiche delle Ale inglesi e dei malti caramellati, in esse utilizzati, che conferiscono una media intensità e un’amarezza dolce e decisa.
Poco frizzanti ed amare colpiscono per essere equilibrate, corpose, persistenti e non eccessivamente pungenti; il grado alcolico si aggira in media tra i 5,5 e i 7%.

Le Ipa possono spaziare dall’aroma maltato, floreale con sentori di frutta come mele e agrumi (limone, pompelmo e scorza d’arancia) a sapori resinosi e che ricordano le note dolci del caramello.

Cibo e Ipa, i migliori abbinamenti

La nota amara ma bilanciata e il sentore erbaceo e floreale, con il retrogusto agrumato le rendono una bevanda perfetta per accompagnare dolci e piatti leggeri. Provatele con biscotti speziati, torte al cioccolato o al caramello oppure con formaggio, una cacio e pepe e piatti di pesce o carni bianche leggere.

Informazioni sull'autore

Annalisa