Birre Artigianali: Recensioni e Guide Guida alle birre artigianali

Birre acide: il nuovo “trend”

Spine di Birre acide con etichette: Rodenbach Grand Cru, Gueuze Tilquin e D'Uva Beer - EFW
scritto da EFW Staff

Le Birre acide

Di sicuro l’appellativo a loro rivolto non è dei più rassicuranti ne tanto meno dei più invitanti per chi timidamente  si affaccia al mondo delle birre artigianali. Eppure ho la netta sensazione che queste birre rappresenteranno il trend del futuro nel settore birra.

Da cosa nasce questo mio presentimento?

Tralasciando la tradizione secolare, tuttora immortale,  di nomi e birre che hanno fatto la storia del Belgio e non solo, al giorno d’oggi, si può notare un buon incremento dei birrifici che si avventurano nella produzione di birre acide. In tutta Europa, ma anche oltreoceano, vi sono risultati eccellenti anche da parte di chi, senza tradizione, sperimenta la produzione di questo stile partendo da zero.

Quello delle birre acide non è di certo un mondo facile.

Il primo commento di chi, per la prima volta, assaggia ad esempio una Gueuze é:” ma cos’è sta roba, birra?”, a volte seguito da smorfie di disgusto, da espressioni facciali conseguenti all’acidità, alla sapidità e alla astringenza del prodotto degustato. Detto questo c’è una reazione involontaria, quasi fortuita, che è quella di non riuscire a dimenticarsi quella birra.

Per quanto si possa rimanere “schifati” il suo ricordo si insinua tra cervello e papille gustative in un punto di non ritorno. E’ da qui che parte tutto: il fedele ed immediato innamoramento o un lungo periodo di totale ripugnanza.

Ecco che allora ci si riprova, ancora ed ancora, cercando in tutti i modi di capire ciò che stiamo deglutendo, di informarci a 360 gradi su questo immenso e fantastico mondo, di farci raccontare da chi, grazie ad una maggiore conoscenza, ha qualche nozione in più a riguardo.

Botti di birra Gueuze Cantillon e bicchieri di birra acida - EFW

Questo è quello che ho notato io lavorando in un locale con una vasta selezione di birre: amori a prima vista, curiosità, insistenza nel voler veramente capire di che prodotto si tratta.

La conseguenza di tutto ciò è stata quella di essere, al giorno d’oggi, alla costante ricerca di birre acide da poter inserire in linea e poter così accontentare i clienti.

Ricerca che risulta quasi sempre molto difficile: si tratta infatti di prodotti difficilmente reperibili e con costi molto elevati dovuti ai lunghi tempi di produzione ma che ormai non da scampo: TANTI CLIENTI VOGLIONO BERE UNA BIRRA ACIDA!

A voi che non avete ancora avuto l’opportunità di provare questa grande emozione, posso consigliare di avvicinarvi alle birre acide con cautela, consapevoli che state bevendo qualcosa di diverso ma di magico.

Inutile consigliarvi di riprovarci…come già detto tutto verrà da se!

Informazioni sull'autore

EFW Staff