Food

Olio del Garda: delicata e preziosa Dop

olio
scritto da Annalisa

Olio del Garda Dop, preziosa eccellenza

Nell’ampio mondo dei prodotti a marchio del nord Italia uno in particolare spicca per la sua preziosità e unicità. L’olio del Garda è una produzione circoscritta alle zone bagnate dalle acque dolci del lago di Garda, divise tra le province di Brescia, Verona, Mantova e Trento.

Olio del Garda Dop: il territorio

L’unicità di questo olio del sapore delicato e gentile è data dalla particolare conformazione della terra su cui crescono gli olivi. Una terra ricca e fertile bagnata dalle acque dolci del lago, circondata dalle colline moreniche a sud e schiacciata a nord dalle catene montuose Trentine. Colline e montagne proteggono la zona assicurando agli olivi di godere del favorevole clima mediterraneo e mite e di piogge distribuite durante tutto l’arco dell’anno.

L’uomo inizio a trasformare le terre del Garda Bresciano, trentino e orientale fin dal Rinascimento attraverso appianamenti e riempimenti che si perfezionarono, nei secoli, in perfetti terrazzamenti per le colline circostanti, creati appositamente per la coltivazione degli olivi. A questo unico panorama terrazzato e puntellato di ampi oliveti si deve il soprannome di “Riviera degli Ulivi” che connota l’area.

Olio del Garda Dop: caratteristiche

Olive Oil 1

L’Olio del Garda Dop è un olio extra ergine purissimo, raffinato al palato e gentilmente delicato del sapore con un a bassa acidità, inferiore a 0,5%. L’elevato contenuto di clorofilla determina il suo colore, che varia dal verde al giallo attraversando diversi gradi di sfumature. Il profumo è fruttato ma ciò che lo rende unico è il sapore, fruttato ed equilibrato, contraddistinto da note dolci e un retrogusto di mandorla che si aggiungono all’aroma di erba fresca, fieno e carciofo e al suo gusto morbido in cui si percepiscono note leggermente amare.

Il Disciplinare, che regola l’attribuzione della denominazione di origine controllata, è severo è impone ai frantoi rigide regole da osservare; le cultivar più diffuse nelle zone dedicate a oliveti, e permesse dalla Dop, sono le varietà Casaliva, Frantoio e Leccino; seguite da Pendolino, Negrel e Gargnano.

Il sapore delicato e fruttato lo rendono un Olio adatto a moltissimi usi in cucina e in grado di esaltare anche i piatti dolci e i dessert; aromatizzato alla vaniglia su una macedonia di frutta, usato per montare cremosi gelati o per impastare frolle e sbrisolone, darà il meglio di sé. Si tratta infatti di un olio sapido e morbido ma non per questo meno appagante.

Olio del Garda Dop: i frantoi

La lavorazione dell’olio in queste terre si tramanda da lungo tempo di generazione in generazione. E i frantoi esistenti vantano una lunga esperienza nel settore. Per gustare e acquistare l’Olio del Garda Dop la scelta migliore e fare una gita in questa bellissima terra e visitare di persona i frantoi aperti al pubblico, per cogliere la vera essenza della pregiata Dop.

Informazioni sull'autore

Annalisa