Rubrica Tour

Le 5 Osterie imperdibili di Treviso

fritto pesce
scritto da Annalisa

Osterie di Treviso..buon cibo e tradizione

Se a Venezia a primeggiare sono i Bacari, a Treviso le regine indiscusse del panorama enogastronomico sono le Osterie. Non si può visitare il Veneto e la provincia trevigiana senza aver provato alcune deliziose creazioni che hanno reso celebri i locali che le servono quotidianamente.

Non solo vino in osteria…anche storia e arte

L’Osteria a Treviso non è solo una trattoria tipica che serve cicchetti e panini ma è una vera e propria istituzione, carica di storia e cultura, che negli ultimi decenni ha delineato la vita sociale della città.

Le Osterie sono da sempre luogo di ritrovo sociale ma anche artistico e letterario; sulle sedie di legno tra damigiane e porchetta all’osteria non si trovavano solo anziani che giocavano a carte o giovani chiassosi tra bottiglie di Prosecco e Cabernet; in queste piccole oasi odorose di vino e fumo si è fatta la storia artistica trevigiana, qui infatti si riunivano scultori, artisti e scrittori del panorama artistico locale.

In Osteria si brinda alla semplicità e alla genuinità!

Non parliamo di cucina creativa, nouvelle cuisine o ardite creazioni avanguardiste, nelle cucine delle osterie trevigiane vince la genuinità e la tradizione; si punta su ingredienti semplici e locali, cicchetti tipici e piatti sostanziosi e gustosi.
Tra Mozzarelle in carrozza, porchetta e seppioline fritte eco la top 5 delle osterie trevigiane (e provincia) assolutamente da provare!

1 Osteria Da Nea

Partiamo da Silea, a pochi passi da Treviso, l’osteria Da Nea affacciata sul fiume Sile porta avanti la vera tradizione dell’osteria di una volta. All’esterno oltre ai tavoli e alle tante persone sedute per terra in riva al fiume troneggiano un calcetto balilla e le “spaciare”, vecchio gioco di birilli e cerchi tanto caro ai nostri nonni! Ma la goduria è all’interno, la Nea è famosissima per i suoi fritti: calamari, seppie, pescetti, olive e mozzarelle, triangoli di patate, rotolini al formaggio. Il vino e la birra hanno prezzi concorrenziali.

2. La Gigia

osteria la gigia Treviso

 

Per un buon trevigiano il week end inizia con “mozza e Tassoni” dalla Gigia. Fumanti mozzarelle in carrozza decisamente impareggiabili, con acciuga o prosciutto, vengono fritte in continuazione…il vassoio arriva stracolmo dalla cucina e in pochi minuti è già vuoto! Da accompagnare con il bicchiere di cedrata, il birrino o il calice di Prosecco. E per chi non ama i fritti (ma è veramente dura resistere alla mozzarella della Gigia!) anche ottime teglie di pizza, torte salate e trammezzini.

3. Antico Pallone

Piccola osteria graziosa in una via tranquilla del centro storico, vicina a Piazza dei Signori, è famosa in tutta la città per i suoi panini con la porchetta e gli ottimi spritz. Pane fragrante e affettati tagliati al momento rendono ancora più gradevole questo locale reso caldo e accogliente dagli interni in legno e l’atmosfera d’altri tempi. Ottimi anche i dolci casalinghi come il castagnaccio e le crostate di frutta…un’ottima pausa ristoratrice!

4. Dai Nanetti

osteria Nanetti Treviso

Un mix tra il vecchio “casoin” (piccolo negozio di alimentari) e l’osteria, questo posto trasuda tutta la storia e la tipicità del territorio. Prodotti locali in vendita, salami appesi al soffitto, decine di bottiglie di vino e attrezzi contadini alle pareti fanno da sfondo ad un bancone che è il paradiso di ogni buongustaio. Si servono, e si possono acquistare, una vasta scelta di formaggi locali e affettati: tra porchetta, soppressa, salami, coppa e la famosa mortadella gigantesca tagliata a coltello. Un bel panino imbottito e un ombra di rosso vi ridaranno il sorriso!

5- Muscoli’s

Affacciato sulla pescheria di Treviso Muscoli’s è una tappa obbligata per viaggiatori e trevigiani. In questo locale, contraddistinto all’interno dalla lunga tavolata di legno massiccio dove si combattono agguerriti tornei di carte, si servono mortadella e prosciutto crudo tagliati a coltello, il loro famoso panino al Prosecco (da provare) e vari cicchetti con pomodori secchi, formaggi, baccalà e sott’olio, il tutto irrorato dal Sur Lie…il Prosecco col fondo! Preparano anche ottimi piatti di pesce e a fine pasto provate l’uvetta sotto grappa conservata nell’enorme contenitore in vetro.

Se vi è venuta l’acquolina in bocca correte a Treviso e fatevi un giro di Osterie!

Informazioni sull'autore

Annalisa