Food Guide sul vino Vino: Recensioni e Consigli

Perché non scegliere di abbinare pesce e vino rosso?

Vino rosso e pesce | Enjoy Food & Wine
scritto da EFW Staff

La strana coppia…che funziona! Pesce e vino rosso

Calici di rosso | Enjoy Food & Wine

Abbinare il vino rosso a piatti a base di pesce potrebbe essere un’interessante alternativa al classico vino bianco a cui siamo abituati! In passato qualcuno si sarebbe dichiarato totalmente contrario ma si sa, le norme culinarie cambiano molto velocemente e abbinare il pesce a un vino rosso non è più così inusuale.
Non tutti i rossi vanno bene, ovviamente.
Noi qui vi spieghiamo quando abbinare un bianco (e quale tipo di bianco) o quando provare ad abbinare un rosso! Non dimentichiamo infatti che in Sardegna le cozze crude e le patelle si accompagnavano spesso a un bicchiere di rosso.

Pesce e vino rosso: abbinamenti consigliati

Pecse con verdure | Enjoy Food & Wine

Per decidere che vino abbinare a un piatto di pesce è innanzitutto necessario determinare la delicatezza e la raffinatezza del piatto o la sua rusticità.

Pesce e vino rosso: fritto di pesce

Il fritto di pesce è piuttosto grasso, per questo il vino deve aiutare a sgrassare la bocca. Si può in questo caso sperimentare un vino rosato giovane.

Pesce e vino rosso: zuppe di pesce

I pesci cotti in sughi di pomodoro piuttosto saporiti consentono vini rossi giovani e magari freschi.
La zuppa di pesce è infatti un piatto a cottura abbastanza lunga, con ingredienti quali il pomodoro, l’aglio e varietà di pesce dal sapore forte e ben definito.
Esempi sono il “Caciucco” toscano o i moscardini in umido. Con questi piatti rustici si può provare un Chianti delle Colline Pisane, oppure un Montecarlo Rosso.
Un vino corposo come il Nebbiolo è invece adatto ad accompagnare lo stoccafisso, che Ha un sapore molto forte e persistente.
Con la piemontese Bagna Cauda si può invece abbinare un Dolcetto, mentre l’anguilla in umido è perfetta con un vino rosso brioso.

Pesce e vino rosso: i ‘no’ assoluti

Con pesci cotti al vapore, crostacei, molluschi, frutti di mare e tutto il pesce dalle carni e dal sapore delicati il vino rosso è un ‘no’ assolto, perché ne coprirebbe il gusto. In questo caso è consigliabile abbinare i vini bianchi secchi, freschi (come il Sauvignon o il Verdicchio) o vini spumanti.
Da evitare anche l’abbinamento polipo-vino rosso.

Riassumendo: per accompagnare il pesce i vini particolarmente profumati sono sconsigliati, promossi invece i vini a bassa gradazione, poco tannici, dal gusto morbido e possibilmente novelli.

Informazioni sull'autore

EFW Staff