Rubrica Tour

La strada del Barolo

La strada del Barolo bottiglie di vino - EFW
scritto da EFW Staff

La Strada del Barolo: grandi vini, alta gastronomia e castelli

La posizione geografica

La Strada del Barolo si trova in Piemonte, nella regione delle Langhe. E’ compresa tra le province di Cuneo e di Asti, in un territorio con cittadine, paesi e panorami unici al mondo.
Nel cuore di questa zona ha origine il Barolo, un vino di elevatissimo pregio ottenuto da uve Nebbiolo vinificate in purezza. È chiamato il “Re dei vini, vino dei Re“. Questo sontuoso prodotto era apprezzatissimo da Luigi XIV e da Re Carlo Alberto. Anche Camillo Benso conte di Cavour ne era cultore, tanto da coltivarlo personalmente nella sua tenuta diGrinzane Cavour. Il Barolo è un DOCG che, nel disciplinare, indica un invecchiamento di almeno tre anni, di cui due in botti di castagno o rovere. Tra le località facenti parte della Strada del Barolo nei quali si produce questo vino, c’è, naturalmente, Barolo. In questo paese, nel diciannovesimo secolo, la nobile (e potente) famiglia Falletti produsse e battezzò questo vino con il nome del paese, di cui erano marchesi. Le altre principali località dove si produce Barolo DOCG, oltre al già citato Grinzane Cavour, sono Serralunga d’Albae Castiglione Falletto.

La strada del Barolo Paesaggio collinare - EFW

Non solo Barolo

La bellissima regione collinare dove scorre la Strada del Barolo è l’ideale per la coltivazione delle viti. In alcune zone sono prodotti, oltre al Barolo, altri grandi vini. Alba, l’antica e bella la cittadina che, con i suoi 30.000 abitanti, è di gran lunga il comune più popoloso, vanta un altro famoso vino, sempre ottenuto da uve Nebbiolo: il Barbaresco, che qui è a Denominazione di Origine Controllata e Garantita. Un altro DOCG prodotto attorno ad Alba è il Moscato. Prodotto da uve che hanno lo stesso nome, il Moscato è un vino di colore giallo paglierino e sapore dolce, adatto per i dessert. La versione spumante del Moscato è il celebre Asti Spumante.
La Strada del Barolo e Grandi Vini di Langa lambisce la zona del Roero, famosa per la produzione del Roero Arneis, un vino bianco secco prodotto da almeno l’85% di uve Arneis, e il Roero rosso, prodotto con il 95% di uve Nebbiolo.

La strada del Barolo, non solo vini

La strada del Barolo Borgo - EFW

La Strada del Barolo è situata un territorio molto frequentato dai turisti non solo per il paesaggio e per i prelibati vini. La gastronomia di questa zona, infatti, merita sicuramente più di un accenno. Tipicamente piemontese, qui potremo gustare i tajarin, sottili tagliatelle di pasta contenente una percentuale di rosso d’uovo molto elevata: 40 tuorli per ogni chilogrammo di farina. Una splendida ricetta tipica è costituita dai tajarin al tartufo bianco di Alba, altro magnifico prodotto di questa terra. Trionfale è il Brasato al Barolo, un piatto pregiatissimo dove i sentori di questo vino si amalgamano alla carne e alle verdure durante la lunga cottura, producendo aromi e sapori paradisiaci veramente indimenticabili. Da non mancare sono gli agnolotti del plin, dove per “plin” si intende il pizzicotto che le massaie danno al tortellino per sigillare la pasta contenente il ripieno a base di carni arrosto. Queste ed altre specialità possono essere gustate nei numerosi ristoranti e trattorie della zona. Qui, spesso, anche le enoteche offrono assaggi di piatti tipici con i quali accompagnare le degustazioni dei vini.
La visita turistica alla Strada del Barolo può offrire elementi di grande interesse anche dal punto di vista storico e architettonico. La zona era attiva e popolata già dal medioevo. Ne sono testimonianza i numerosi castelli presenti in molti paesi della zona. Piuttosto famoso è il castello di Serralunga d’Alba, uno dei meglio conservati, risalente al XII secolo. Nella splendida cornice del castello di Grinzane è situata l’Enoteca Regionale Piemontese Cavour, mentre il castello di Verduno contiene un ristorante, un agriturismo e una enoteca.

La Strada del Barolo, soprattutto per gli appassionati di storia, arte ed enogastronomia, è una meta da non perdere per una vacanza che difficilmente si dimenticherà.

Informazioni sull'autore

EFW Staff