Vino: Recensioni e Consigli

L’arte di versare il vino

Versare vino bottiglia e calice | Enjoy Food & Wine
scritto da EFW Staff

Il galateo del vino

La vita è troppo breve
per bere vini mediocri.

Johann Wolfgang von Goethe (1749 – 1832)

Goethe aveva senza dubbio ragione, ma oltre a bere vini di qualità è importante bere vini serviti e versati nella maniera corretta.

Prima di arrivare sulle nostre tavole sotto forma di un buon vino le uve vengono coltivate e sottoposte a svariate tecniche e procedimenti che vanno rispettate al momento di gustare questo pregiato liquido, affinchè il calice non diventi un mero contenitore ma un mezzo per apprezzare il lavoro dei viticoltori e degli enologi; ecco perchè parliamo di arte di servire e versare il vino.

Servire e versare il vino

La temperatura di servizio e la scelta del calice

Calici - Enjoy Food & Wine

Per esaltarne tutte le caratteristiche organolettiche e l’aroma ogni vino va servito nel calice giusto e alla giusta temperatura. Il vino servito a temperatura bassa sprigiona i profumi dell’uva e le sfumature fruttate, mentre il graduale riscaldamento va ad accentuare profumi più strutturati. Un vino servito freddo aiuta a esaltare l’amaro.

E’ consigliabile servire a 18 °C vini rossi corposi e di lungo invecchiamento e vini rossi tannici, a 16 °C vini rossi di media struttura e media tannicità, a 14 °C vini rossi più leggeri e meno tannici, 12 °C vini novelli e vini rosati, a 10 °C vini bianchi secchi e aromatici, vini passiti e liquorosi, a 8 °C vini bianchi giovani, secchi e fruttati, a 6 °C vini spumanti, secchi e dolci e vini aromatizzati.

Il calice migliore è di cristallo trasparente, a stelo lungo; è preferibile usare un flûte per spumanti e passiti, un renano per bianchi, spumanti millesimati, rosé e rossi giovani e un grand baloon per i rossi strutturati.

Come versare il vino

Per versare correttamente il vino è necessario seguire alcune linee guida.

Innanzitutto afferrare la bottiglia dal fondo con il palmo della mano e avvicinare il collo al bicchiere senza toccarlo, assicurandosi che il vino scorra senza gorgogli. E’ buona norma lasciare in vista l’etichetta se si sta servendo qualche ospite e non si sta riempiendo il proprio bicchiere.

E’ importante fare attenzione a non sgocciolare sul tavolo o altrove; un piccolo trucco consiste nel ruotare leggermente la bottiglia e rialzare nello stesso tempo il collo una volta finito di versare. E’ consigliabile inoltre asciugare il collo della bottiglia prima di servire il bicchiere seguente.
Mentre il vino viene versato, il bicchiere deve restare poggiato sul tavolo.

Quanto riempire il calice?

Il calice non va mai colmato. I vini rossi non devono superare i due o tre centimetri di altezza, i bianchi non devono arrivare ad una distanza inferiore a tre centimetri dall’orlo superiore.
E’ meglio versare il vino in due tempi per evitare di far traboccare la schiuma.

Fonti immagini:

cdn-1.guidecucina.it
www.weddingsluxury.it

Informazioni sull'autore

EFW Staff