Guide sul vino

Vini per l’estate: quali scegliere?

vino estate
scritto da Annalisa

Vini per l’estate, leggeri e fruttati

Con le alte temperature estive e i piatti freschi e leggeri sulle tavole conviene riporre in cantina Amarone e Negramaro e scegliere invece vini freschi e fruttati, buoni da servire freschi con una gradazione alcolica contenuta così da soddisfare il palato e risultare gradevoli e non pesanti.

Bianchi e rosati sono i vini dell’estate

Per accompagnare le fresche verdure di stagione, i formaggi morbidi, le insalatone e le macedonie che si prediligono d’estate sono perfetti vini bianchi, fermi o frizzanti, serviti freddi, adatti anche per l’aperitivo o un piacevole dopo cena. I vini dell’estate più richiesti in ristoranti, bar e locali sono proprio loro, i vini bianchi e gli Spumanti ma molto apprezzati sono anche i vini rosati, che registrano un incremento del consumo proprio nei mesi più caldi.
Tra i vini per l’estate i bianchi e gli Spumanti sono i protagonisti, rigorosamente serviti freddi, a volte fin troppo tanto da rischiare di perdere i bouquet di aromi e i profumi fruttati e floreali, oltre alle specifiche caratteristiche organolettiche, a causa dell’eccessiva bassa temperatura dei frigoriferi in cui vengono conservati. Certo è che con il caldo si preferiscono bevande fredde ed effervescenti ed è facilmente spiegato il successo estivo degli Spumanti che sembrano più dissetanti e gradevoli. Perfetti da servire freschi sono le bollicine giovani e fresche, con una struttura non troppo invadente, prodotti con il metodo Charmat; ottimi per l’aperitivo.
Mentre i rossi sono considerati troppo corposi e intensi per le calde giornate estive, ad avere grande successo sono i rosati, che colgono la freschezza dei bianchi e la struttura dei rossi, si prestano ad abbinamenti con piatti di pesce, carni leggere e verdure crude e cotte vista la piacevole freschezza, la fragranza delicata e gli aromi fruttati oltre alla possibilità di servirli freddi e alla presenza delle amate bollicine.

https://www.enjoyfoodwine.it/strada-del-prosecco/

Quali sono i migliori vini per l’estate?

Puntare sulle bollicine bianche e rosè servite fresche, ma non ghiacciate, è una mossa vincente ma per gli amanti dei vini rossi bisogna ricordare che esistono alcune produzioni non troppo robuste, con pochi tannini e dai sentori fruttati che possono essere servite fresche. Ad esempio dall’Emilia Romagna arriva il Lambrusco e dal Veneto il Rabosello. Consigliamo però un buon Pignoletto frizzante o un Traminer dalle note floreali; molto gradevoli anche il Friulano e il Trento Doc.

Tra i vini per l’estate il Re degli aperitivi rimane comunque il Prosecco, preferibilmente la Docg Di Conegliano e Valdobbiadene unico nei suoi profumi e aromi. E’ caratterizzato da una moderata corposità e da un’esclusivo profumo fruttato e floreale al palato oltre che ad una deliziosa freschezza.

Franciacorta servito fresco, magari per accompagnare dolci e dessert di fine pasto, è ottimo in tutte tre le sue versioni di spumante: bianco, rosé e satèn. Si presta a d essere un vino da apprezzare anche d’estate grazie al profumo delicato e leggero e al sapore sapido, fresco e fine. I sentori di crosta di pane e di lievito con delicate note di agrumi e di frutta secca lo rendono beverino in ogni occasione e nella versione Satèn si possono assaporare anche un deciso profumo di frutta matura e delicate note di fiori bianchi.

Il Grillo Sicilia Igt, vitigno bianco autoctono della Sicilia, con il suo aroma tropicale con note di mango e papaia, mescolate a sentori di gelsomino e fiori bianchi è perfetto per una cena estiva a base di verdure crude, pesce e frutta ma anche da sorseggiare fresco come aperitivo.

Un’ottima scelta ricade anche sul Greco di Tofu, una Docg campana deliziosa e pregiata, molto gradevole e dal sapore sapido, minerale e armonico; da scegliere nella versione “extrabrut” o “brut”. Si serve intorno agli 8 gradi e si abbina bene con piatti freddi, primi e ricette di pesce poco elaborate.

Tra i rosati consigliamo il vitigno ligure Ormeasco, un vino di classe e beverino, ricco di profumi di fragoline e fiori bianchi, con un’ottima sapidità, che lo rende piacevole al palato anche servito fresco.

Informazioni sull'autore

Annalisa