Guide sul vino Vino: Recensioni e Consigli

Piccola guida ai vini toscani pregiati

Chianti bottiglia e salumi | Enjoy Food & Wine
scritto da EFW Staff

La Toscana, terra di vini pregiati

La Toscana è senza dubbio la terra che rappresenta l’eccellenza dei vini di pregiata qualità: numerosi sono infatti i vini che possono vantarsi delle certificazioni DOC e DOGC.
Le dolci colline della campagna toscana dove si producono rossi e bianchi contribuiscono sicuramente alla popolarità di questi prodotti grazie al fertile terreno e al clima favorevole che le caratterizza.
I vigneti più diffusi per la produzione dei vini sono a base di uva Sangiovese.
Tra i più famosi vini toscani vi sono il Chianti, il Brunello di Montalcino, il Vino Nobile di Montepulciano, il Morellino di Scansano e il Vernaccia di San Giminiano.

Vini toscani pregiati: il Chianti

Colline Chianti | Enjoy Food & Wine

Il più noto è sicuramente il Chianti, pregiato vino rosso toscano che possiede entrambe le denominazioni e prodotto nell’omonimo territorio che, per le sue caratteristiche meteorologiche e i terreni a diverse altitudini, sembra destinato per eccellenza alla produzione di vini di alta qualità.
Le principali caratteristiche organolettiche del Disciplinare di produzione del Chianti Classico sono il colore rubino, la presenza di note floreali di mammola con la presenza di frutti rossi all’olfatto e il sapore asciutto, morbido e delicato.
Il Chianti più pregiato viene prodotto nei comuni di Radda, Gaiole e Castellina in Chianti: corposo, armonico e ottimo per l’invecchiamento.
Il più antico documento che menziona il Chianti risale al 1398.

Vini toscani pregiati: il Vino Nobile di Montepulciano

Il Montepulciano o Vino Nobile di Montepulciano è un DOCG che viene prodotto tra gli omonimi colli.
E’ il più antico tra i vini toscani: alcuni documenti fanno risalire la sua origine attorno all’anno 790. Viene ottenuto da uve Sangiovese per un minimo del 70%, uve Canaiolo Nero per circa il 10%-20% e piccole quantità di altri vitigni locali come il Mammolo.
Il vino viene affinato in botti di rovere per due anni.

Vini toscani pregiati: il Brunello di Montalcino

Brunello bottiglie | Enjoy Food & Wine

Un altro dei vini toscani DOCG è il Brunello di Montalcino, che viene invece prodotto nella provincia di Siena nel comune di Montalcino. E’ vinificato esclusivamente da uve Sangiovese e secondo il disciplinare la sua commercializzazione deve avvenire a partire dal quinto gennaio dopo la vendemmia.
In questo periodo il vino toscano Brunello di Montalcino subisce un lungo processo di affinamento in botti di rovere (24 mesi) e in bottiglia (almeno 4 mesi).

Vini toscani pregiati: il Morellino di Scansano

È il più giovane tra i vini della Toscana, DOC dal 1978 che ha ottenuto anche la certificazione DOCG nel 2007. Viene prodotto nella zona di Grosseto.
Si abbina bene a spezzatini di carne, spiedini, fegatelli di maiale, arrosti di carne di maiale e cinghiale in umido.

Vini toscani pregiati: il Vernaccia di San Giminiano

Il Vernaccia di San Giminiano è un vino bianco toscano prodotto in una zona compresa tra Siena, Pisa e Firenze che coincide con l’omonimo territorio.
Ha sapore asciutto, fresco e armonico con retrogusto di mandorla amara che si accompagna bene a fritture, piatti di pesce e carni bianche.
Ha ottenuto la DOC nel 1966 ed è tra i vini pregiati toscani più noti e apprezzati nel mondo.
Fonti immagini:
www.outletdilusso.com
www.acquabuona.it
www.chianticlassicocastellinuzza.it

Informazioni sull'autore

EFW Staff