Guide sul vino

Il vitigno vespaiola

Virìtigno Vespaiola - Enjoy Food & Wine
scritto da EFW Staff

Il vitigno Vespaiola: origini e caratteristiche

Con questo articolo desideriamo trasportarvi alla scoperta del vitigno Vespaiola, o Bresparola, nella zona collinare dell’Alto Vicentino, più precisamente nel territorio compreso tra Breganze e Bassano del Grappa.
La Vespaiola è un vitigno autoctono della tradizione vitivinicola del bassanese il cui nome sembra derivi dalla predilezione delle vespe per le bacche di questa varietà, che sono particolarmente ricche di zucchero. La tradizione vuole, infatti, che il momento in cui le vespe iniziano a succhiare il prezioso nettare corrisponda all’inizio del periodo migliore per la vendemmia di questo vitigno.

Vitigno Vespaiola: cenni storici

L’origine di questo vitigno è molto antica ma incerta e le informazioni in merito piuttosto frammentarie; vi sono tracce della sua presenza nell’area già a partire dal XIV sec.
Quando Carlo V si incontrò con Papa Clemente VII a Bologna, ricevette in regalo delle botti di vino Bresparolo, mentre nel 1855 a Vicenza, durante la prima Mostra dei prodotti Primitivi del Suolo, fu stilato un catalogo elencante 120 varietà e uve a bacca rossa e 77 a bacca bianca dove compare anche la Vespaiola.
All’inizio del 1900 la diffusione del vitigno fu bloccata a causa dalla fillossera e delle guerre mondiali e i danni subiti dalle uve nella prima metà del secolo obbligarono i viticoltori a rimettere nel terreno le barbatelle di Vespaiola, che nel 1969 ottenne la prima Denominazione d’Origine Controllata per la provincia di Vicenza.

Vitigno Vespaiola: la pianta

Filari di Vespaiola - Enjoy Food & Wine

La Vespaiola rende al meglio in terreni collinari di origine vulcanica e ghiaie ben soleggiati. É una varietà con grappolo piccolo di forma cilindrico-conica con acini rotondi dalla spessa buccia color giallo-dorato e polpa molto zuccherina e abbondante.

Ha ciclo vegetativo piuttosto lungo e maturazione tardiva, intorno all’ultima decina di settembre, e necessita di una potatura lunga poiché i germogli delle prime gemme non sono fertili.

Il vitigno Vespaiola nel bicchiere

In purezza il vitigno Vespaiola è presente nelle DOC Breganze Vespaiolo e Torcolato.
La Vespaiola è un vitigno che presenta un’ottima predisposizione all’invecchiamento perfetta per la produzione del Torcolato di Breganze, un eccellente vino passito intenso e ben strutturato ottenuto da grappoli messi ad appassire “torcendo” i grappoli (ecco l’origine del nome Torcolato) a due corde verticali.
Il Vespaiolo è un vino secco e pieno che acquisisce notevole freschezza grazie alla sua acidità.

 

Fonti immagini:

baccanera88.blogspot.it
www.cantinabreganze.it

Informazioni sull'autore

EFW Staff