Guide sul vino Vino: Recensioni e Consigli

I Vini Veneti, grappe e distillati

Barrique di Vini veneti
scritto da EFW Staff

Vini Veneti, la terra dove nascono i migliori vini italiani.

Poche regioni nel mondo possono vantare una così grande varietà di vini come il Veneto, basti pensare che proprio qui si producono alcuni dei migliori vini rossi, bianchi e prosecchi, oltre a una grande quantità di grappe ed acquaviti, non per niente i veneti hanno fama di essere persone che apprezzano i vini di qualità e difficilmente ne rifiutano un bicchiere.

I rossi pregiati

I vini rossi del Veneto vengono prodotti soprattutto nella zona della Valpolicella, alla base delle alpi veronesi, un luogo che presenta le condizioni ideali per la produzione di ottimo vino vista l’abbondante quantità di acqua e una temperatura gradevole lungo tutto l’arco dell’anno.
Il Valpolicella si ottiene mediante l’utilizzo di tre vitigni autoctoni: la Corvina, la Molinara e la Rondinella.
Il vino prende il nome di Valpolicella Classico quando per la sua produzione vengono utilizzati vitigni situati nella zona della Valpolicella storica, compresa tra i comuni di S. Ambrogio, Marano e Negrar. Dal Valpolicella Classico, attraverso un procedimento di macerazione delle vinacce e di un opportuno invecchiamento in botte, si ottengono anche il Ripasso e il Valpolicella Superiore, mentre per il Recioto, delizioso vino dolce, si utilizzano le stesse uve dopo averle passite.
Dal Recioto inoltre si ricava uno dei vini veneti più famosi al mondo, l’Amarone della Valpolicella, dall’alta gradazione e dal gusto inconfondibile che ben si abbina con le carni rosse e la selvaggina.

I bianchi delicati

Tra i vini bianchi del Veneto, che si distinguono per il loro colore giallo paglierino e il gusto astringente, occorre sicuramente menzionare il Soave, prodotto nella zona dell’omonima incantevole cittadina nota per il suo castello medioevale utilizzando per l’80% le uve del vitigno Garganega e per il restante 20% il Trebbiano.
Un altro bianco della zona delle Terre della Garganega è il Gambellara, meno conosciuto ma ugualmente pregiato del suo conterraneo, che viene prodotto utilizzando esclusivamente il vitigno Garganega.
I vini bianchi veneti ben si accostano a piatti di pesce e in particolare al baccalà alla vicentina, specialità della zona, ottimi anche come aperitivo.

Vini Veneti Bianchi delicati - EFW

Le bollicine che emozionano

Ma se c’è una qualità di vino che identifica il Veneto in tutto il mondo, questa è il prosecco, originario proprio della zona di Treviso e Belluno. Il prosecco veneto viene prodotto in più varietà partendo sempre come base dal vitigno Glera per l’85%, mentre per il rimanente 15% si possono utilizzare diverse uve a seconda del risultato che si vuole ottenere.

Le varietà più diffuse sono il brut e il demi-sec (dry ed extra-dry), ma troviamo anche degli ottimi prosecchi rosati e degli eccellenti millesimati ottenuti con i vini prodotti in uno specifico anno. I prosecchi veneti sono un must degli aperitivi serviti nelle taverne e nei bar della regione, in compagnia di stuzzichini a base di polenta e radicchio alla piastra.

Vini veneti e le colline - EFW

Grappe e Distillati


Il Veneto è anche conosciuto per la vasta scelta di liquori e distillati prodotti soprattutto nella zona delle prealpi. La tradizione montanara di questi luoghi è ben custodita negli aromi e nei sapori delle grappe e acquaviti locali, spesso aromatizzate e sorseggiate a fine pasto come digestivo.

 

Informazioni sull'autore

EFW Staff