Food

Cucinare con la lavastoviglie: ricette e consigli

Cucinare-in-lavastoviglie
scritto da Annalisa

La cottura in lavastoviglie

Spegnete il forno! La nuova frontiera della cucina casalinga non è ai fornelli ma dentro la lavastoviglie! Sembra infatti che questo elettrodomestico sottoponga i cibi ad un calore simile a quello della cottura a vapore, con temperature basse e lunghi tempi di cottura. Se siete attenti al risparmio energetico, allo spreco e all’ambiente allora ottimizzate l’uso degli elettrodomestici: con la lavastoviglie si lava e si cucina!

I vantaggi di cucinare con la lavastoviglie

Cucinare in lavastoviglie è la moda del momento, se ne parla sui social, in internet e perfino in televisione. Tra gli scaffali delle librerie si trovano libri, ricettari e manuali e vi stupirete di quante pietanze potete cucinare con questo elettrodomestico: dal pesce alla carne fino alla verdura e al dessert! E il punto di forza di questo metodo di cottura è la sostenibilità!

Minimizzare gli sprechi, ridurre il consumo energetico e di conseguenza influire meno con l’impatto ambientale. Tutto questo si può combinare con la cottura dei cibi? Certamente, se utilizzate la lavastoviglie non solo per lavare ma anche per cucinare! In questo modo avrete consumato solamente 1.5 kWh. Il calore e il vapore sprigionato dall’elettrodomestico cuocerà i cibi alla perfezione lasciandoli succulenti e morbidi.

Come impostare la lavastoviglie?

Che programma scegliere puntare all’ecologico? Meglio prediligere programmi eco, con un basso consumo di acqua e scegliere la temperatura tra i 50 e i 60 gradi; infine è importante avviarla a pieno carico così da ottimizzare il numero dei cicli. Ricordate di utilizzare detergenti vegetali e biodegradabili!

cottura in lavastoviglie

Quali cibi sono adatti alla cottura in lavastoviglie?

Carni bianche e verdure sono perfette! Ma anche carni rosse, pesce e uova. La cottura lenta e a basse temperature dona alle carni una consistenza morbida e le lascia saporite e succose, le verdure rimangono sode e mantengono la maggior parte dei principi nutritivi. Per pasta, riso e cibi che richiedono lunghe cotture meglio evitare il vapore della lavastoviglie e rimanere ai fornelli.

Come preparare il cibo per la cottura? È’ importante inserirlo in contenitori ermetici o chiuderli in sacchetti alimentari adatti al sottovuoto per evitare il contatto con i detersivi. La scelta migliore sono i contenitori in vetro con chiusura ermetica a scatto. Il cibo va inserito con aromi e spezie, senza il bisogno di olio e grassi proprio come una normale cottura a vapore e dopo mezz’ora, se avete scelto il lavaggio breve, avrete petti di pollo succosi e verdure al vapore croccanti e saporite.

Ricetta del merluzzo in lavastoviglie

pesce lavastoviglie

Una cena a impatto zero? Se la lavastoviglie è carica di piatti sporchi e la state per avviare il ciclo lasciate uno spazio per inserire dei contenitori di vetro ermetici con all’interno la vostra cena, che sarà pronta in meno di mezz’ora! Mettete nei contenitori monoporzioni di merluzzo spinato, coperto da un trito di cipollotto, olive nere e zeste di limone; spolverate con peperoncino di cayenna, sale ed erbe  provenzali. Infornate in lavastoviglie, lavaggio breve et voilà…la cena è servita! Portate in tavola direttamente i vasetti di vetro e condite il pesce con olio a crudo e succo di limone.

Anche il dolce è servito! Gelato con composta di pesche, amaretti e menta

Tagliate a piccoli pezzi delle pesche nettarine, ponetele in un vasetto di vetro ermetico con qualche goccia di succo di limone e  un cucchiaio di miele o zucchero di canna. Avviate il programma intenso della lavastoviglie. Nel frattempo prelevate del gelato alla vaniglia dal freezer e frullate una manciata di amaretti. Una volta finito il ciclo, aprite i barattolini ancora caldi con la pesca, che sarà diventata una composta, versateci una pallina di gelato, spolverate con gli amaretti tritati e aggiungete una fogliolina di menta.

Informazioni sull'autore

Annalisa