Food

Quali sono i prodotti IGP Veneto?

Zampone | Enjoy Food & Wine
scritto da EFW Staff

Viaggio tra i prodotti IGP Veneto

Ciliegie Marostica | Enjoy Food & Wine

Con 266 tra prodotti DOP, IGP e STG, l’Italia è il paese europeo che presenta il numero più elevato di eccellenze agroalimentari con certificazione geografica riconosciuta dall’Unione europea.
IGP, Indicazione Geografica Protetta, è il marchio che l’Unione europea assegna ai prodotti agricoli e alimentari che hanno un’alta qualità o reputazione collegata all’origine geografica e la cui produzione, trasformazione e/o elaborazione deve avvenire in quell’area geografica determinata.
Nel gruppo troviamo frutta, ortaggi, cereali e carni fresche. I colori del marchio sono il giallo e il blu.

I prodotti IGP Veneto

Asparagi bianchi | Enjoy Food & Wine

Secondo le informazioni contenute nel sito del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali i prodotti IGP Veneto sono:

Asparago Bianco di Cimadolmo – asparago bianco alabastrino, senza sfumature, tenero e dolciastro coltivato in 11 Comuni situati lungo il territorio trevigiano del corso del fiume Piave.

Asparago di Badoereasparago di colore bianco-rosato o verde-intenso, dal sapore dolce e aromatico coltivato in un’area compresa tra i corsi dei fiumi Sile e Dese.

Ciliegia di Marostica – presenta una forma cuoriforme, un colore variabile dal rosa al rosso scuro, è succosa, dal gusto pieno, dolce e molto gradevole.

Cotechino di Modena – Il nome cotechino deriva da “cotica” o “cotenna”, uno degli ingredienti base del trito di cui è composto.

Fagiolo di Lamon della Vallata Bellunese – la zona di produzione di questo fagiolo è limitata all’altopiano di Lamon e Sovramonte.

Insalata di Lusia – l’insalata di Lusia IGP appartiene alla famiglia Asteracee Lactuca Sativa, e si presenta nelle due varietà: Capitata o Cappuccia e Crispa o Gentile.

marroni Combai-compressed

Marrone di Combai – l’area di produzione coincide con i territori di 11 comuni della provincia di Treviso settentrionale. Il Marrone di Combai proviene dalla sottospecie Domestica macrocarpa di Castanea sativa.

Marroni del Monfenera – prodotto in 19 comuni della provincia di Treviso, è il frutto della specie Castanea sativa.

Mortadella di Bologna – un salume cotto a pasta fine che si differenzia dai prodotti di altri paesi che le possono assomigliare per la macinatura delle carni in apposite trituratrici.

Pesca di Verona – La pesca di Verona fu coltivata nell’area veronese fin dall’epoca romana. Le pesche tipiche di Verona sono solo a polpa bianca o gialla e nettarine a polpa gialla a maturazione precoce, media e tardiva.

Radicchio di Chioggia – il radicchio chioggiotto ha una forma rotonda, che richiama la rosa.

Radicchio di Verona – di forma ad ovale allungato, foglie compatte di colore rosso scuro intenso abbellite da una nervatura principale bianca. La zona di produzione si estende nella fascia del basso Veneto.

Radicchio rosso di Treviso – una varietà di cicoria caratterizzata da un colore rosso scuro intenso, striature bianche, consistenza croccante e un inconfondibile gusto delicatamente amarognolo.

Radicchio Variegato di Castelfranco – le foglie hanno un colore bianco crema con variegature che vanno dal rosso al viola chiaro. Viene prodotto in 25 comuni in provincia di Treviso, 19 in provincia di Padova e 8 in provincia di Venezia.

Riso del Delta del Po – frutto del riso appartenente al tipo «Japo­nica», nelle varietà Carnaroli, Volano, Baldo e Arborio.

Riso Nano Vialone Veronese – riso italiano di categoria Semifino, tipico della Bassa veronese. Ha come caratteristica dichiarata quella di essere coltivato in aree irrigate con acqua di risorgiva.

Salame di Cremona – prodotto a partire da carne suina selezionata ed aromatizzata al sale e aglio pestato, insaccata in budelli naturali di suino, bovino, ovino od equino.

Zampone Modena – impasto di carni suine, avvolto dall’involucro formato dalla zampa di un maiale.

Informazioni sull'autore

EFW Staff