Food

E’ tempo di zucca: tutte le varietà

varietà di zucca
scritto da Riccardo Perazza

La zucca: la verdura di stagione che fa bene

E’ arrivato l’autunno, arrivano maglioni e cappotti, le foglie si colorano di giallo e nei banchi del mercato troviamo la frutta e verdura di questo periodo come porcini e zucche. E’ il momento quindi di approfittare dei frutti che la natura ci regala in questa stagione, uno in particolare: la zucca.

Le proprietà della zucca

Squisitamente dolciastra e dal gusto pieno, la zucca è una verdura di stagione estremamente versatile che ben si presta a migliaia di preparazioni sia primi che secondi piatti, ma anche dolci per un piacevolissimo fine pasto.
Al contrario di quanto si pensi, la zucca è l’alimento ideale nelle diete ipocaloriche e per chi soffre di diabete. Questa verdura, appartenente alla famiglia delle cucurbitacee, infatti ha un bassissimo contenuto di glicidi o glucidi e lipidi assieme a fibre, vitamine e sali minerali. Per 100 gr si contano circa 20 kcal, grazie anche al suo elevato contenuto di acqua, circa il 90%.

Gli usi della zucca: sia dolce che salato

zucca al forno

 

La zucca è un’ortaggio di cui possiamo dire che, buccia a parte, non si butta via niente: i fiori di zucca sono gustosissimi in pastella e poi fritti e all’interno racchiude dei semi preziosi che tostati e salati diventano dei perfetti come accompagnamento per un aperitivo. Ma è la polpa la parte principale di questo ortaggio che viene reinventata in mille modi dando origine a piatti eccezionali. Da primi piatti come vellutate, risotti e contorno per secondi piatti, o altri piatti unici come torte salate ma anche squisite torte, non c’è un ortaggio più versatile della zucca!

Varietà di zucca

Abbiamo a disposizione talmente tante varietà di zucca che a volte diventa difficile capire qual è quella giusta per preparare i nostri piatti, quindi prima di scoprire alcune interessanti ricette con la zucca, capiamo quale comprare.

Zucca ornamentale
zucche decorative
Usate prettamente come decorazione, sono zucche molto piccole che crescono su piante rampicanti. E’ fondamentale aspettare che i frutti siano ben maturi, altrimenti rischiano di marcire in poco tempo nelle vostre composizioni. Sono ideali per centrotavola, piccoli soprammobili o decorazioni da esterno.

Zucca violina (o ferrarese o butternut)
zucca violina
Questa è una varietà tardiva di origine americana (si dice arrivi dal Massachusetts) della famiglia Cucurbita moscata. Ha la forma di una campana/violino, la pelle è liscia di colore verde chiaro che invecchiando diventa ocra. Ha la polpa di colore giallo-arancio e polpa soda con un gusto dolce, quasi di nocciola. Perfetta nei risotti.

Zucca Delica
delica
Questo tipo di zucca, la più diffusa in Italia, ha una forma piccola e piatta, con la buccia verde e la polpa gialla. Coltivata prevalentemente in Lombardia, Veneto e Emilia Romagna, è molto usata come ripieno dei tortelli mantovani e cappellacci ferraresi.

Zucca mantovana
mantovana
Altra varietà molto comune di zucca, che si presenta con una buccia spessa e rugosa con solcature sul marroncino. La polpa ha un colore giallo carico e molto compatta, con un sapore dolce. Perfetta per fare gli gnocchi di zucca.

Zucca napoletana
zucca-napoletana
Detta anche “cucozza zuccarina” questa zucca arriva dall’America latina centrale e è caratterizzata da una buccia sottile di colore rosso-arancio, con polpa soda e molto dolce. E’ ricca di polpa per tutta la sua lunghezza e troviamo i semi solo nel sistema placentario, ossia la parte più filamentosa, in una delle estremità. Putroppo, la zucca lunga napoletana è una specie coltivata in pochissime zone e per questo rischia di scomparire. Si presta bene alla preparazione di zuppe e vellutate.

Zucca di Chioggia (o zucca marina)
MARINA_DI_CHIOGGIA_m
La forma di questa zucca è davvero particolare e facilmente riconoscibile, è bitorzoluta e rugosa con un lunghissimo peduncolo. Gli spicchi sono ben marcati e la buccia è di colore verde scuro – grigio. Al suo interno, la polpa di colore giallo-arancione è zuccherina e saporita e si può usare per preparare moltissimi piatti, ma la sua particolarità è che è possibile usarla anche cruda in antipasti o insalate miste.

Zucca trombetta d’Albenga
une-trompe-d-albenga_940x705
Questa varietà di zucca è tipica della regione Liguria, in particolare di Albenga ed è consumata prevalentemente in questa regione, nel vicino Piemonte e in Costa Azzurra, piuttosto difficile da trovare nel resto d’Italia. E’ facilmente riconoscibile al supermercato o dal fruttivendolo perché rispecchia esattamente il suo nome data la forma lunga e attorcigliata, come una trombetta. La polpa è compatta e il frutto è praticamente senza semi per tutta la sua interezza. E’ ottima come condimento della pasta.

Zucca moscata
muscat_squash_01
Anche questa è una delle zucche più consumate dagli italiani, con la sua buccia di un bel colore bronzato-ocra e spicchi evidenti. La polpa è pregiata e di alta qualità, di colore arancio intenso e consigliata per vellutate e risotti.

Zucca americana
orange pumpkin
Arancione, grande, tonda… perfetta per una paurosissima zucca di Halloween!

Informazioni sull'autore

Riccardo Perazza